PC lento: 10 passi veloci ma efficaci

Ciao a tutti e benvenuti nel mio sito.

Oggi vedremo come velocizzare notevolmente Windows senza ricorrere a programmi di terze parti. Si tratta di procedure semplici e fattibili in pochi click, ma avranno una grande efficacia.

1. DISATTIVAZIONE DEI PROCESSI E APPLICAZIONI ALL'AVVIO

Per quanto riguarda l'avvio del computer, cioè la fase di caricamento di windows, esistono molti trucchi e soluzioni che non solo ti permettono di velocizzarlo, ma anche di proteggere il pc da virus e servizi in background sconosciuti.
Se si possiede un pc con Windows Vista o Windows 7, il primo passo da fare è quello di aprire il menù start, quindi digitare msconfig.
Comparirà quindi una finestra simile a quella riportata qui sotto. Sarà sufficiente selezionare la scheda Avvio, e disattivare tutto/o comunque i processi che non interessano all'avvio del computer. Ricordo che ciò non significa disattivare i programmi, ma semplicemente impedire loro di avviarsi automaticamente quando il computer viene avviato. Perchè questo? Ovviamente, se Windows oltre ai servizi di sistema ha altri 100 programmi di cui occupare memoria, verrà notevolme rallentato.

Deselezioniamo quindi nel menù avvio, tutti i processi da disattivare all'avvio.msconfig

Se invece siamo in Windows 8 o successivi, la procedura è identica, solamente che invece di aprire Configurazione di Sistema(msconfig), si deve aprire il Task Manager, facendo click col tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni in basso al desktop, selezionando quindi gestione attività. In questo caso la scheda Avvio sarà presente, e fornirà inoltre informazioni più dettagliate sull'impatto dell'avvio.

2. DEFRAMMENTAZIONE DEL DISCO RIGIDO

Come saprai, quando vengono salvati file, non solo dall'utente, ma anche dal sistema operativo stesso, spesso vengono frammentati, cioè divisi in parti, collocate in sezioni diverse dell'hard disk. Ciò comporta un notevole rallentemanto perchè, quando dovranno essere letti, Windows sarà costretto a cercare tutte queste parti per ricomporre il file di origine e continuare con l'attività. Come fare a riunire tutte queste parti di file?
Il procedimento è semplice: è sufficiente recarsi su Computer(risorse del computer per XP), fare click col tasto destro su C: (o l'unità da deframmentare), e selezionare dal menù che compare Strumenti.
Fare quindi click Ottimizza sotto a Ottimizzazione e deframmentazione unità, selezioniamo il dispositivo da deframmentare, e clicchiamo su Analizza. In questo modo verificheremo l'effettiva necessità di deframmentare il disco rigido. Al termine dell'analisi, se il disco rigido risulta essere molto frammentato, procediamo con la deframmentazione, cliccando su Deframmenta. Questa operazione potrà durare anche varie ore, in base alla dimensione, velocità e frammentazione del disco da deframmentare.
defrag

3. SPOSTARE ICONE DAL DESKTOP
Potrà essere una sciocchezza, ma ho notato che il desktop pieno comporta un rallentamento del computer, che riguarda specialmente l'avvio. Evidentemente il caricamento di tutti i file, le loro proprietà, icone, e cartelle e contenuti, può influenzare l'avvio di windows. La soluzione è semplice: eliminare le icone inutilizzate o semplicemente spostare i file presenti sul desktop in un'altra cartella, magari in una sottocartella del desktop stesso.

4. SCANSIONE VIRUS
Ovviamente rallentare i computer è obiettivo di molti virus, al fine di far acquistare prodotti per l'ottimizzazione. Anche qui è sufficiente munirsi di un buon antivirus ed il computer sarà protetto, non solo dalla lentezza, ma anche da attacchi alla sicurezza dei tuoi dati. Ti consiglio di utilizzare uno degli antivirus riportati di seguito:

  • AVAST, uno tra i migliori in commercio, è possibile scaricarlo gratuitamente per un periodo di prova, estendibile fino ad 1 anno registrandosi gratuitamente. E' possibile scaricare AVAST cliccando qui.

  • AVG, anch'esso tra i migliori, ha un'interessante funzione di Ottimizzazione, chiamata TuneUp, che sostituisce queste procedure manuali e rende il computer sempre in ottima forma. È possibile scaricare AVG cliccando in questo link.

  • AVIRA, scaricabile collegandosi al sito di Avira e cliccando sul bottone verde “Download gratuito”. Fatto questo si avvierà il download del file avira_free_antivirus_IT.exe (2,2 MB)

  • AVETIX ANTIVIRUS scaricabile da qui, cliccando sul pulsante “Scarica Gratis”. Nella pagina che segue sarà necessario inserire la propria Email, spuntare la casella sulle condizioni generali e cliccare su “Download”, quindi si avvierà il download del file “AvetixSetup.exe” (18,9 MB).


5. DISINSTALLARE PROGRAMMI SCONOSCIUTI O INUTILIZZATI
Anche i programmi fanno la loro parte. Innanzitutto occupano spazio su disco, aumentano i "frammenti" dei propri file e rallentano il computer. Disinstallare programmi inutilizzati è semplice: basta recarsi in pannello di controllo> programmi e funzionalità> disinstalla un programma. Sarà sufficiente cliccare sul programma che si intende disinstallare, quindi cliccare su disinstalla.

6. LIBERARE SPAZIO SUL DISCO, rimuovendo vecchi file, documenti, musica, ecc...

7. RIPARARE GLI ERRORI DEL COMPUTER
CheckDisk è un utile strumento di Windows che verifica e ripara eventuali problemi nel file system del sistema operativo e settori danneggiati nel disco. I problemi riparati da questo strumento (chiamato in versioni precedenti anche Scandisk) sono problemi di tipo logico che non derivano quindi da problemi elettrici o meccanici del disco rigido stesso, e sono differenti dagli errori individuati con System File Checker (un altro programma integrato in Windows). In genere, i problemi riparati da CheckDisk sono problemi minori ma che comunque è necessario sistemare per evitare che che causino altri probemi più grossi e per avere un computer più performante.

8. PULIRE IL REGISTRO DI SISTEMA
In questo caso, se non si è esperti al 100%, è meglio stare lontani dal registro di sistema, perchè potrebbe compromettere il funzionamento del computer e addirittura renderlo inutilizzabile. In caso contrario sarebbe una buona idea riferirsi a programmi esterni affidabili, come CCleaner, un'ottima soluzione per l'ottimizzazione del pc(scaricabile da qui).

9. UTILIZZARE READYBOOST
ReadyBoost è una funzione molto interessante di Windows, introdotta da Windows Vista, che permette di velocizzare il computer con una chiavetta USB. Per fare questo è necessario inserire la chiavetta, poi recarsi in Computer(o risorse del computer per XP), fare click col tasto destro da mouse sulla chiavetta inserita e selezionare Proprietà. Fare quindi click su ReadyBoost, e, se non compaiono errori di incompatibilità, selezionare la quantità di memoria da utilizzare per velocizzare il computer. Fatto ciò premere Applica, poi OK. Attenzinoe però, quando si deve scollegare la chiavetta, è necessario ripetere la stessa procedura, cliccando però su non utilizzare il dispositivo, in modo tale da non causare errori.

10. AGGIORNA WINDOWS E I RELATIVI DRIVER
Aggiornare i driver del tuo pc è di fondamentale importanza, anche per questioni di stabilità del sistema. Per fare ciò basta avere una connessione ad internet. Recarsi in pannello di controllo, Windows Update, cliccare su Verifica Aggiornamenti, e, se disponibili aggiornamenti, installarli cliccando su Installa.
Ora indubbiamente il tuo pc sarà molto più veloce, protetto e stabile, tre requisiti fondamentali per un corretto funzionamento.
Per quanto riguarda l'ottimizzazione del vostro computer questo è tutto... Grazie per averci seguito e buon proseguimento!

2 thoughts on “PC lento: 10 passi veloci ma efficaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*